Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Se non puoi

Invece

Appaiono solitudini, invece,
sono moltitudini in folla queste idee.

Sembrano silenzi, eppure,
sono vociferanti schiamazzi i sentimenti.

Parlano al foglio,
piuttosto che alle genti, i tanti sogni.
Vibrano lenti,
al fremito delle verdi foglie, i pianti.

Volano larghi i flebili ronzii dei deltaplani.
S’odono vicini i rumori delle ruspe lontane.
Descriverli è mera abilità di rima, il viverli
è poema di eterna, inconfutabile poesia.

La nave in porto ed i gabbiani a seguito;
gli scogli al mare e l’orizzonte al cielo;
l’ombre alla sabbia come le luci ai rami;
silenzi all’ascolto come i canti al cuore.

Fatiche alle mani, o passi di piacere ai piedi?
Labbra al tacere, o dialoghi di pensieri all’ieri?

Riprende una memoria a calpestare l’oggi,
l’attimo è perso: Il sono, ormai, non è già più!



(Marilina Frasci)
Pubblicata il 20 aprile 2006 16:38:32


Condividi