Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Tra prosa e poesia

Decisi

Spingeva forte
lo scrigno mio vitale,
tanto batteva
e scalpitava in petto
che mi doleva
l’intero corpo
giacente in malato letto.

La gola stretta
dall’invisibile dolore
mi soffocava
e stritolava al boa
del latitante amore,
ostruendo il varco
che unica via d’ossigeno
sapeva oltrepassare il cuore,
e pazzo, come mai nel passato,
iniziò a sanguinare
dagli occhi di un volto disperato.

E fu così che,
improvvisamente,
decisi di non pianger più,
in codesto modo,
l’amore mio per l’uomo.

E fu così che,
lentamente,
decisi di piangere,
in una affilata lacrima,
l’amore mio per te…
e sola bastò
a recidere l’anima
in due morenti monconi.

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 15 settembre 2003 15:24:28


Condividi