Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta La poesia è morta

Mia tenerezza



Mia tenerezza,
se anche la vita fosse –immortale-
mai più sarà ciò che è stato.

Amore -l’averti-
accanto, dentro.

Mia tenerezza,
dovrò pensarti
–meno-
ad ogni giorno che passa,

non per omettere, piuttosto,
per stringerti caro,
nelle lacrime alla sera,

per possederti reale
nei deliri alla notte,

dovrò trovarti nel giorno,
a fianco e dentro,
durevole
–fermo- rimpianto.

Ogni attimo –spero-
che amore si faccia stanco,

invece,
ad ogni principio di luce,
diviene violento
-sollevando-
un mare impetuoso
agli occhi -la sera-



(Marilina Frasci)
Pubblicata il 9 aprile 2011 19:47:57


Condividi