Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta La poesia morta

Accenderei la notte




Se, per assurdo,
ogni foglia
fosse letto di luce nel giorno,

se fosse scrigno

che conserva il sole
per rilasciarne raggi alla notte...

se, in un sogno,
la sintesi clorofilliana
generasse a lei la vita
e a noi la luce,

io pianterei alberi
ai bordi delle strade,
fuori e dentro le case,

io accenderei la notte
di foglie

nei boschi e sul comodino.




(Marilina Frasci)
Pubblicata il 12 aprile 2011 20:21:44


Condividi