Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Orme lontane

Zimmaro ( Caprone )


Innumerevoli e immensi,
i sentieri.

Impercorribili e minute,
le strade.

A te giunsi,
afflitto dal cupo mattino,
stanco dell’umano cammino,
dolente del tracciato destino.

In te conobbi,
la paziente attesa della tiepida luce,
la ruminante linfa del tenero arbusto,
la pace d’una inviolabile prigionia.

Con te attraversai, Immobile,
la vallata del rovente giorno.

Per te scalai, Muto,
il monte della fredda e lunga notte.


(Marilina Frasci)
Pubblicata il 10 settembre 2003 23:24:24


Condividi