Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Tra prosa e poesia

La cosa più bella del mare

Non l’acque limpide
dello sconfinato orizzonte,
che pure narrano
l’antichità del mondo,
e tantomeno
la celestialità dell’infinito
che ci nasconde il mistero
dell’onnisciente sapere.
Ma allora, ove risiede
la cosa più bella del mare?
Essa è lì,
fra le movenze d’un bimbo,
che esprime mimando a gesti
la realtà d’una fantasia,
e mentre progetta:
racconta,
e mentre racconta:
costruisce castelli
con la terra d’oro della costa.
Essa è lì,
fra quelle sue membra
umane e libere
che goffamente
lo rendono giullare
della maturità;
in quello sguardo
che a volte crea parole
ed altre pianti;
in quei suoi sogni
che al petto delle madri
divengono perché.
Essa è lì,
fra le fatiche e gli esperimenti
dei giochi che sporcano l’uomo
e lavano l’anima sociale,
rendendo il mare
un paradiso
dove s’assaporano
le eternità ancestrali.


(Marilina Frasci)
Pubblicata il 17 settembre 2003 16:09:51


Condividi