Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Orme lontane

Assoggettati
Assoggettati!

Perché temi il tendere dell’animo
che il cuor volge al sentimento?
Non puoi tacere il grido che l’amor lancia
per chi, a te rubato dall’ardito viaggio,
per altri spazi vola.

Tu sei uomo, padrone d’umiltà e intelletto.

Questua!

Perché rifuggi il domandar dell’animo
che il cuor conduce alla ricchezza?
Non puoi oscurar la luce che l’amor emana
per chi, a te rapito dall’ombrosa notte,
per immenso buio vaga.

Tu sei uomo, sovrano di lealtà e rispetto.

Elemosina!

Perché ignori il soffrir dell’animo
che il cuor violenta nell’infermità?

Tu sei uomo, principe di sapienza e civiltà.


(Marilina Frasci)
Pubblicata il 13 settembre 2003 20:52:22


Condividi