Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Tra prosa e poesia

Parlerò

Oh Dio, Dio mio,
che pauroso tormento
vedere questo cuore trafitto
dalle umane sofferenze.

Or basta, vi prego,
lasciatemi tornare al sogno mio,
quello nato a rappresentare l’utopia
che questa vita paradiso sia.

E parlerò, lo giuro!

E mostrerò sul viso
il grido delle donne
chiuse nel destino di Amina.
E inciderò sul cuore
di come muoio mangiando
la fame del fratello.
E graffierò sul foglio
di come mi violenta l’uomo
nel silenzio della perversione.

E parlerò, lo giuro!

Imbratterò ogni angolo di luce
di questo paradiso del porpora raggrumato
nel sangue dei fratelli morti in guerra,
di tutta l’umana inettitudine dirò,
dell’ingiustizia, dell’intolleranza,
dell’egoismo che sgretola la natura…
io parlerò, ma or basta, vi prego,
lasciatemi tornare al sogno mio,
quello nato a rappresentare l’utopia
che questa vita paradiso sia.

E parlerò, lo giuro, lo farò!


(Marilina Frasci)
Pubblicata il 17 settembre 2003 16:21:35


Condividi