Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Segreti versi

La pace


Chiedono pace, a me,
come fossi io a portarla,
come se bastassero i miei sorrisi
e le parole a far volare via
le ombre delle solitudini,
delle tristezze, delle ingiustizie
e dei rancori sparsi alle strade,
alle piazze, alle case, ai cuori
che si portano dentro, schiacciati
dal sasso delle incomprensioni
scivolate facili, inconsapevoli,
dalle lingue disuguali.

Mi chiedono la via della riconciliazione,
come fossi io, esperta di quel camminare,
come se bastasse l’amore del mio cuore
a materializzare la colomba della pace.

Aiuto, dicono gli occhi, preghiere
baciano il suolo cadendo alle labbra
…versano, sulle ferite del passato,
gocce di speranza rosse come sangue,
pianti invisibili, offerti al sogno
irraggiungibile della fratellanza.

Vorrei dirglielo e non so come fare,
le parole sono fiori difficili da coltivare.
Vorrei fosse semplice la pace da donare.

Essa è una luce, sparsa in frammenti,
seminata al giaciglio dei nostri cuori,
non ne basta uno, ci vogliono tutti
per poterla realizzare.

Ognuno, deve accendere la sua,
portarla in strada,
come una grande fiaccolata,
fare in modo che tutti la vedano
brillare in un sorriso,
che tutti la sentano carezzare di parole.

Solo insieme si illumina
il futuro della fratellanza.

E’ l’unità il dolce,
bianco corpo della pace.



(Marilina Frasci)
Pubblicata il 26 agosto 2011 23:46:12


Condividi