Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Il canto del pellegrino

Dolore

Io sono l'albero rachitico
dai deformi rami
e dalle radici sempre assetate.

Io sono l'anima reietta
dell'arido corpo,
entitÓ che mai
ad alba vittoriosa giunse.

Io sono rosa
dalla fetida essenza
che occhi
non vollero guardare,
che mani
non vollero cogliere,
di cui mai,
umana nuditÓ,
volle guarnirsi.

Contro l'egoistica logica
della sopravvivenza,
il mio corpo
Ŕ stanco di lottare.

Ti aspetto!

Come i polmoni l'aria,
io la morte!

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 18 settembre 2003 15:31:45


Condividi