Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Il canto del pellegrino

Umanità

Distratta, frettolosa umanità,
non colpevolizzarti!
Non muoio al dolore della tua lapidazione,
non cado al ricevere delle tue percosse,
non perisco al sentire della tua indifferenza,
io muoio sol per quell’amore

che nel buio mi raccolse,
e lasciandomi, nel buio nuovamente mi pose.

Affascinante, suadente umanità,
non ornarti!
Non vivo all’osservare del tuo splendore,
non respiro all’inalare del tuo aroma,
non fremo allo sfiorare del tuo delirio,
io vivo sol per quell’amore

che nel ciel mi sospinse,
e amandomi, nell’eternità nuovamente mi pose.





(Marilina Frasci)
Pubblicata il 18 settembre 2003 15:53:34


Condividi