Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Il canto del pellegrino

L'ultimo amore



Ogni albore s’apre d’attesa
in seno al desiderio dell’ultimo amore
che il fiacco vecchiume dell’animo
spolvera e lustra allo strofinar
del giovanile pensiero.

Ed un abisso si stende ai piedi del respiro!

Ogni tramonto si chiude d’attesa
intorno al miraggio dell’ultimo amore
che l’inferma pena del cuore
guarisce e sana all’avvicinarsi
del nuovo sbocciare.

Ed una speranza si adagia nel letto della notte!

Ogni crepuscolo s’apre d’attesa
in grembo al sogno dell’ultimo amore…
ed il giorno,
mentre riordino la confusione del presente,
mentre lavo le macchie del passato,
mentre stiro le grinze del tempo,
mentre pianifico gli obiettivi
del lavoro che svolgerò domani,
mentre tengo sveglia la memoria
declamando le poesie che non ho vissuto…
io attendo il mio ultimo amore!



E venne il suo tempo, e trascorse
fulmineo. Solo col capo
volto al passato
riconobbi sul mio volto
il sorriso di una certezza,
ed insieme ad una lacrima,
nel suo rimpianto, lo salutai
chiamandolo: "Mio ultimo amore".






(Marilina Frasci)
Pubblicata il 27 novembre 2003 18:20:23


Condividi