Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Drudylla

Le mani

Ai fianchi dell’anima
mani sorreggono la gravità del dolore.

Dove s’erge
la casa dalla rosea porta,
dove le pareti son cielo
e le finestre nuvole ricamate,
han posto ginestre ai davanzali,
han piantato il sogno nel giardino
come ombreggio d’alba e del destino.

Raccolgono
rugiada che guarisce il pianto,
muoiono in rovi che pugnalano,
rinascono in carezze che sussurrano:
la vita respira d’amore,
se non ami non vivi!

Reggetemi forte
mie mani,
tenetemi stretta alla vita,
cingetemi i fianchi,
spingetemi ai pascoli del cuore.




(Marilina Frasci)
Pubblicata il 21 aprile 2004 20:15:18


Condividi