Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Drudylla

Distrattamente

Distrattamente,
appresso alla mia vita in corsa,
su strada uguale e lastricata
tra il battere di funi sulla via,
mentre lo sguardo corre l’universo
incontro agli occhi del silenzio,
che non parla
se non con l’anima,
ti faccio leggere la fantasia,
ti faccio tacere e stare immobile
li accanto alla mia allegria.

Per due minuti solamente,
tu, distrattamente,
senza legacci, senza bavagli,
costretto con la forza della mente
soggiaci al volere dei miei sogni.
Per una vita di silenzio,
noi, distrattamente,
senza toccarci, senza desiderarci,
condotti dal volere dell’amore
inermi al proporsi del dolore
fermiamo i minuti del torpore.

Distrattamente,
di fianco alla mia fame galoppante,
su itinerario gemello e parallelo
tra il bussare di fremiti sul cuore,
mentre il piglio vola l’infinito
incontro all’iridi nell’oblio,
che non s’esprime
se non col fiato dello spirito,
noi non abbiam cercato che lo sguardo,
non abbiam sentito che l’anima,
non abbiam sfiorato che la speranza,
non abbiam desiderato che l’amore…
donandoci così… eternamente.

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 29 aprile 2004 17:26:51


Condividi