Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Drudylla

Ecco cosa sono
Affiora dolcemente il mare dei ricordi,
porta con sé sirene e mostri dagli abissi,
mentre seduta aspetto l’alba del ritorno.
Leggo pensieri scritti sulla riva,
confusi, carichi di niente nel silenzio
annegano la mente.

Sono perduta, immobile,
serenamente assorta vivo
quel passato che borbotta.

Un alito di vento muove il freddo
ch’avevo nascosto dentro al petto,
dal cielo cade ancora quella luna
alla quale narrai la mia sfortuna.
Ferisce nuovamente e senza pianto
il dolore dell’antico disincanto.

Ecco cosa sono.
Sono io ancora!
Ora, più di allora,
perduta, immobile,
dolentemente assorta
-a ricordare-
tempo che non torna
e trovo giusta, sana,
-questa bugia-
che fa sembrare vita
il fragile, stanco passo
della nostalgia.

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 20 luglio 2004 21:28:54


Condividi