Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Drudylla

Che oscura alba

Che oscura alba stamane,
il cielo tuonava del grido
d'un folto stormo d'uccelli d'acciaio,
io fermavo con le mani
il tormentato scuotere del capo,
mentre altri esseri
proseguivano indifferenti
il loro parlare.

No, no, no!
Non voglio pił guerre,
non voglio pił contare
la morte dei fratelli!

Che oscura alba stamane,
il cielo cantava la nenia luttuosa
dell'umana disperazione.

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 30 agosto 2004 11:49:04


Condividi