Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Fra i rami

Una candela per


Una candela per…
destinata a non spegnersi mai

Sussurri giungonmi
come bisbigli di foglie secche,
struscianti il core
v’appiccano una fiammella di cera bianca,
che non illumina e non riscalda più
quei corpi esanimi e senza respiro
ancora sporchi della vita rossa
dimorante nelle vene:

Non s'accende la mia speranza,
non si cheta la mia rabbia,
non s'estingue il silenzio delle mie lacrime,
non brucia l'umanità dell'odio e dell'intolleranza,
non incenerisce le idee della violenza e della sopraffazione,
non riporta in vita il palpitio dei cuori
stritolati dal peso delle nostre opulenti coscienze.

Sussurri giungonmi
come frecce avvelenate,
fendendo il petto fanno riemergere
alla luce dei miei attimi il dolore di cui,
respiro dopo respiro,
muoio!

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 5 settembre 2004 12:36:04


Condividi