Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Fra i rami

Demente


Demente, vivi come una lumaca
rinchiuso nel fragile guscio di un rettangolo,
scrivi parole senza significato.

Vivi di perversione e mistificazione,
d’insulti e di farneticazioni,
fai la guerra con te stesso
e con chi ti è dissimile,
spingi il prossimo a raccogliere il disgusto
del tuo puzzolente vomito mentale.

Perché? Dimmi perché vivi ancora
se tutto ti è pesante, orribile, insopportabile?

Che guerra combatti?
Che vittoria cerchi?
Chi vuoi polverizzare?

Non vedi che innalzi oltre ogni limite
e ti seppellisci ancora più profondamente?

Jena senza denti,
leone senza criniera,
cavaliere senza cavallo,
governante senza potere,
rantoli di malvagità
ad ogni sputo di sentenze,
dissangui di gelosia
ad ogni idea di bene
che non t’appartiene.

Dimmi demente,
perché t’ostini a vivere?

(Marilina Frasci)
Pubblicata il 10 novembre 2004 18:09:42


Condividi