Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Fra i rami

Oltre il dolore


Perché correvo?
Perché sognavo, se tutti i giorni vissuti
con l’affanno di giungere in un dove
mi hanno condotto qui?

Qui, dove le ore
sono la tortura di una attesa,
dove i pensieri sono le angosce
di un domani che non nascerà,
dove i sentimenti sono lacrime
di rammarico per il timore di non esserci,
di non averti accanto come l’aria,
dentro come il sangue.

Perché ringhiavo di rabbia
e di rancore contro il mondo
quand’ora m’accorgo d’amarlo
e di volerlo così com’è?

Perché, perché non ho mai pregato
ed ora il ritmo del respiro è una perenne,
silenziosa e sommessa preghiera?

Perché?

Ora che saprei vivere come nessun’altro,
ora che sto imparando a soffrire
e a morire come il più valoroso degli eroi…
ora so che oltre il dolore,
al di là della morte:
eternamente vive la nostra poesia!


(Marilina Frasci)
Pubblicata il 19 febbraio 2005 18:37:07


Condividi