Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Fra i rami

La sabbia
Debole, fragile, indifesa
al passo impetuoso,
vivido e vigoroso
la sabbia s’è arresa!

Prima pestata, poi calpestata,
in seguito ancora
violentemente afferrata,
raramente carezzata,
spesso calciata,
per anni ed anni
fino alle viscere scavata.

Dai secoli rapita ed annegata
ma lei: debole, fragile, indifesa
al correre dell’uomo si è piegata!

Mansueta, devota, sacrificata
come una donna innamorata,
rassegnata, tradita, oltraggiata
come una amante dimenticata,
così la sabbia si è donata
all’avido avanzare del sovrano
e di quel suo amore disumano.



(Marilina Frasci)
Pubblicata il 4 luglio 2005 20:33:59


Condividi