Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Se non puoi

Albeggia
(Prima versione)

Albeggia in quei tuoi occhi
notte fonda agli uomini e in me
albeggia il sogno che narrai.

In quel biancore d'abito e nella voce,
in quella gioia serena che non ha ragione,
in difesa dell'amore e della sua passione
albeggia il battito del cuore e il suo candore.

Trascinami a te in questo sole che nasce,
invisibile agli altri, solo per noi,
fa che riluca la notte in mille baci
a dipingere il cielo di vergogna,
ad arrossire la luna di passione,
ad ammutolire gli astri di indignazione.

Cosa aspetti amore? Baciami!
Non t'accorgi che albeggia la notte
di nostro amore?




Albeggia
(Seconda versione)


Trascinami a te, in questo sole
che nasce, invisibile agli altri,
solo per noi
fa che riluca la notte
in mille baci
a dipingere il cielo di vergogna,
ad arrossire la luna di passione,
ad ammutolire gli astri di indignazione.

In quel biancore d'abito,
nella voce, in quella gioia
serena, che non ha ragione,
in difesa dell'amore,
della sua passione
albeggia il battito del cuore,
il suo candore.

Albeggia
in quei tuoi occhi
notte fonda agli uomini,
in me
albeggia il sogno che narrai.

Cosa aspetti amore?
Baciami!

Non t'accorgi che albeggia la notte
di nostro amore?








(Marilina Frasci)
Pubblicata il 10 agosto 2005 19:34:32


Condividi