Autenticazione
Login


Password



Password smarrita? Clicca qui


Ricerca
Cerca per titolo

Poesia Prosa

Titolo





Cerca per contenuto

Poesia Prosa

Testo contenuto





Raccolta Se non puoi

Avanza il tempo




Avanza il tempo
e per me resta tale,
uguale, nella folla
come nella solitudine,
nella musica
come nel silenzio,
resta tempo
che scorre inesorabile
tra suoni e frastuoni,
tra sogni e illusioni,
resta tempo
tra i passi lenti della gente
in angosciosa ricerca d'altra mente,
resta tempo
da spendere in un bar,
al ristorante,
a teatro, in discoteca, in un pub,
accovacciata all'angolo stretto
del muro di un luogo malfamato,
resta tempo
pensato e consumato,
da ricordare e dimenticare,
da distruggere,
riavvolgere,
e nuovamente ricreare.

Tempo da eludere, ingannare
con l'intento d’oltrepassarlo
incolume
senza rughe e ferite,
senza perdite esagerate,
guardando in giro
cercando il segreto, il nascosto,
l’inconfessato
che allunga e fa salva la vita.

...avanza il tempo,
per me già troppo anziano,
tra muri di schiene che occultano il mare
e raffiche di voci in parole indistinte,
tra esibizioni di gabbiani frantumate
al drappeggio blu di questo teatro
aperto
dall’ingresso gratuito
esposto all'ambra del raggio solare
ad indicare che avanza il tempo
anche quando fai di tutto
per poterlo fermare.







(Marilina Frasci)
Pubblicata il 28 settembre 2005 17:15:57


Condividi